9 aprile 2017

Organizzazione

L’organizzazione degli uffici centrali e dirigenziali è stata operata con il decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2001, n. 398; al vertice del Corpo vi è il Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, presso il Ministero dell’Interno. A capo del Dipartimento dei Vigili del fuoco vi è invece un prefetto, nominato dal Ministro dell’interno, che non appartiene ai ruoli del Corpo (ma alla carriera prefettizia) mentre il capo del Corpo è un dirigente generale interno allo stesso. L’ordinamento del Corpo è regolato dal decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

L’organizzazione livello territoriale è invece disciplinata dal decreto del Presidente della Repubblica 23 dicembre 2002, n. 314 che ha articolato il Corpo in:

  • Direzioni (regionali ed interregionali)
  • Comandi provinciali (presenti in ogni capoluogo di provincia)
  • Distaccamenti territoriali

Il Corpo è presente in tutte le regioni italiane in oltre cento comandi provinciali con alle dipendenze un numero variabile di distaccamenti, situati prevalentemente nei comuni più estesi e popolati della provincia, nonché in comuni distanti dal capoluogo di provincia. I comandi provinciali ed i distaccamenti sono organizzati secondo una serie di livelli che determinano il numero di personale ivi assegnato nonché la dotazione di attrezzature.

I distaccamenti sono permanenti o volontari a seconda del personale in servizio presso la relativa struttura.

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it. Ok